Le risorgive di Fontanafredda

Le risorgive

Itinerario in bici o in auto - Fontanafredda

Naturalistico - Storico - Culturale

val-grande-fontanafredda
vegetazione-val-grande-fontanafredda

Proveniendo da Polcenigo e percorrendo Via Duca d'Aosta, all'altezza della chiesa di Ranzano, imboccando a destra Via Verdi in direzione Nave e la prima strada non asfaltata a sinistra, si giunge all'Area Naturalistica della Val Grande.
Area umida di risorgiva caratterizzata da avvallamenti e isole galleggianti nelle quali si segnala la presenza di molteplici piante e fiori tipici.

itinerario-naturalistico-fontanafredda

Da segnalare, fra tutti, il crescione d'acqua, detto anche agretto, pianta erbacea perenne che presenta un fusto ramificato e foglie di colore verde scuro che si consumano solo fresche e sono ricche di provitamine A e di vitamine B e C. Il crescione, inoltre, contiene senevolo (la sostanza che attribuisce alle foglie il sapore amarognolo e un po' piccante) e iodio e si presta come eccellente coadiuvante in casi di affezioni urinarie ed epatiche. I fiori bianchi, di piccole dimensioni, appaiono da marzo a settembre.

chiesa-romano-fontanafredda
laghetto-orzaie-fontanafredda

Proseguendo verso sud troverete un laghetto dove si può praticare la pesca alla trota, sostare per uno spuntino o un pranzo in loco oppure utilizzare l'area pic nic attrezzata.
Da qui, imboccando la Via Oberdan, si prosegue verso l'abitato di Romano, dove è consigliata una sosta alla Chiesa della Beata Vergine del Rosario e uno sguardo ai caratteristici "porton".

porton-via-oberdan-fontanafredda mappa-val-grande-fontanafredda
1. Area naturalistica della Val Grande
2. Laghetto delle Orzaie
3. Via Oberdan (dove potrete ammirare i caratteristici "Porton" e la Chiesa della Beata Vergine del Rosario)

loghi-turismo-alto-livenza