Chiesa di Santa Maria della Pieta' - Sacile

chiesa-santa-maria-della-pieta-sacile

Chiesa di Santa Maria della Pieta' - Sacile

Simbolo della città

chiesetta-santa-maria-della-pieta-interni

Simbolo della città, la chiesa di Santa Maria della Pietà ha sempre goduto di una profonda devozione popolare che trova origine nel fatto miracoloso dell'agosto 1609, quando una statua "della Pietà" aveva cominciato a lacrimare.

In quel luogo, a partire dal 1610, fu fatta edificare una chiesetta destinata ad accogliere la sacra scultura, un'antica statua (XV sec.) della Madonna con il Cristo deposto, nota anche con il termine tedesco Vesperbild, un particolare genere di scultura assai diffusa nell'area veneto-friulana nel Quattrocento e oggetto di grande venerazione da parte dei fedeli.

La Chiesa di Santa Maria della Pietà fu consacrata all'inizio del 1616 e nel 1630 fu affidata la realizzazione dell'altare a un artista di grande fama, Valentin dell'Huomo di Udine. L'edificio si presenta con un raffinato e originale disegno a pianta esagonale, con le pareti incernierate l'une alle altre da lunghe paraste con capitelli a imitazione ionica, sostenenti a loro volta una doppia trabeazione ed una convergenza verso l'ingresso delle pareti laterali della vecchia sagrestia, che in tal modo dovevano scomparire dietro l'altare agli occhi del visitatore. Suggestivo è il porticato d'ingresso: un atrio a doppio loggiato che si alza direttamente dalle acque del Livenza.

chiesetta-santa-maria-della-pieta-sacile

loghi-turismo-alto-livenza