Castello di Caneva

castello-caneva

Castello di Caneva

rovine-castello-caneva

Il fascino delle antiche rovine

Sorge sulla collina che domina Caneva e la pianura, nei pressi di una precedente torre di avvistamento romana. Dal 1034 il castello compare tra i possedimenti della Chiesa di Aquileia per concessione dall’imperatore Corrado II che lo dona al Patriarca Popone. La collocazione del maniero, al limitare dei possedimenti del Patriarcato e la zona d’influenza di Ceneda, lo rese ambìto da diversi nobili friulani, ma anche luogo di molti e violenti combattenti tra truppe patriarcali e quelle della marca trevigiana, tra i quali il più sanguinoso fu l’assedio del 1204 che durò più di quindici giorni e che si concluse con devastazioni e morti.

torre-del-castello-di-caneva

Dopo la sottomissione del Comune alla Serenissima, a partire dal 1419, Il castello perde ovviamente d’importanza e degrada lentamente tant’è che oggi dell’antico maniero rimangono solo resti dei muraglioni dell’antica cinta di difesa e di alcune torri, in questo “aiutato” dai numerosi terremoti a cui la zona fu soggetta.

Al centro della diroccata cinta muraria, c’è oggi la Chiesa di Santa Lucia dell’XI secolo, ricavata da un ala dello stesso probabilmente riedificata allo scopo. All’interno vi sono affreschi rinascimentali tra cui uno statico S. Lorenzo entro una nicchia dipinta, dovuto al pittore Pietro Gorizio.

giardino-castello-di-caneva

Il giardino sottostante il Castello con il pozzo

Annualmente è oggetto della manifestazione “Castello in festa” che lo  fa rivivere con il palio dei borghi, il mercato e le varie degustazioni gastronomiche, e …tutto quanto fa Medioevo attraverso esibizioni rigorosamente in costume!
giornata-medievale-caneva
rievocazione-medievale-caneva
festa-costume-caneva

Ogni anno si svolge la Giornata Medievale

castello-in-festa-caneva

Rievocazione medievale al Castello di Caneva

loghi-turismo-alto-livenza