Villa Frova - Caneva

villa-frova

Villa Frova - Caneva

disegno-villa-frova

Un tempo residenza privata, ora patrimonio comunale

Si trova nella frazione di Stevenà, stilisticamente è una villa veneta ed è circondata da un ampio giardino. Inizialmente, nella seconda metà dell'Ottocento era la residenza di Antonio e Stefano De Marchi (padre e figlio) architetti e impresari.

Nel 1889 la villa venne acquistata da Luigi Frova, di origine lombarda e con attività nella sericoltura. Sono presenti e funzionanti ancora gli essicatoi che riguardavano il ciclo della lavorazione del baco da seta.

Ora la villa è del Comune di Caneva. Qui, al termine della ristrutturazione, avranno sede oltre a degli spazi di ristoro mirati alla diffusione della cucina locale, la biblioteca civica, il Museo del Ciclismo e un'importante sala per conferenze ed eventi che sarà quella che connota lo stabile. L'area antistante la villa è un ampio parco oggi sfruttato quale sede per numerose iniziative culturali e musicali.

eventi-villa-frova
mercatino-villa-frova
concerto-villa-frova
musica-villa-frova

Nel parco di Villa Frova vengono organizzati mercatini, eventi culturali, concerti e rappresentazioni teatrali

parco-villa-frova

loghi-turismo-alto-livenza